Geographical Location: Urban periphery of Nuevo Chimbote (Ancash) Peru. (for details, follow the link)



PROGETTO SALUTE E L'INFERMIERA VIAGGIANTE


Nei distretti desolati e poveri, l'assistenza sanitaria è praticamente inesistente. Anche se il Perù non è privo di ospedali e cliniche (private e pubbliche), il rapporto medico-paziente (1,1 per ogni 1.000) è di gran lunga inferiore a quello dei paesi industrializzati. Tutte le strutture mediche sono all'interno della città, km di distanza dai quartieri poveri. L'intervento medico è riservato esclusivamente ai casi gravi o urgenti. Per i reclami minori si ricorre all'assistenza diretta degli infermieri. L'analfabetismo è molto diffuso tra i più indigenti della popolazione, in particolare quelli migrati dalle zone alte sulle montagne,. Pertanto coloro che sono malati non sanno neanche a chi rivolgersi.

 

L'infermiera viaggiante: All'interno del personale che lavora presso la Missione c'è una giovane donna che ha recentemente conseguito la certificazione di cinque anni in infermieristica. In attesa di una posizione a tempo pieno, sta facendo un periodo di volontariato; la sua attività consiste nel viaggiare in giro per i quartieri molto poveri, identificando le persone che possono avere qualche disturbo medico (misurazione della pressione sanguigna, lo zucchero nel sangue, ecc), dando iniezioni e, in casi sospetti, sottoporre il paziente a un medico specialista (forse anche accompagnare il paziente in ospedale).
I suoi compiti sono lavare i malati e gli invalidi, curare le piccole ferite, ecc. Questa è una risorsa umana preziosa, destinata a scomparire non appena questa infermiera troverà un lavoro adeguato.
Se la missione potrebbe attingere alcuni fondi per garantire il suo stipendio, allora questo tipo di servizio potrebbe essere offerto in modo permanente.
Dopo aver ottenuto questo servizio, si potrebbe negoziare un accordo con la Facoltà di Infermieristica presso l'Università locale e organizzare  studenti del quarto o quinto anno per essere offerto a loro uno stage in modo che anche loro, verrebero e lavorerebbero nel distretto


 

Attrezzature per le infermerie: Nei locali della parrocchia, c'è una piccola farmacia che fornisce i medicinali a costo zero. E 'gestita da suore ed è aperta solo poche ore alla settimana, solo per le esigenze dei più poveri della comunità. Questi spazi possono essere arredati e attrezzati per diventare un piccolo dispensario, con più orari di apertura; e l'infermiera, potrebbe essere presente in momenti o turni diversi nel corso della giornata. Un certo numero di medici specializzati (un geriatra, un pediatra, un dermatologo) si sono impegnati a tenere un libero intervento chirurgico un pomeriggio a settimana. L'attrezzatura necessaria comprende il letto, alcuni mobili e gli strumenti di base di uno studio medico.


Forniture per equipaggiare l'infermeria: Estensione della popolazione, quantificabile in poche migliaia di persone.


Forniture mediche: Un infermiere in viaggio richiede, oltre gli strumenti, alcuni materiali di consumo, in particolare per curare piccole ferite, stecche per fratture o altri traumi, guanti e prodotti per lavare un invalido, e farmaci. Il materiale può essere immagazzinato nel ambulatorio e potrebbe essere utilizzato per operazioni in loco.

 

Ausilio per la mobilità: Se una persona non è in grado di camminare da sola a causa di una malattia o di un trauma, ed è anche povera, perde ogni libertà di movimento. Qualche ausilio per la mobilità (sedia a rotelle, stampelle, bastone trepiede, ecc) offerto ai bisognosi potrebbe aiutare loro ad alzarsi dal letto per eseguire alcune funzioni vitali. Tali articoli sarebbero solo in prestito e  sarebbero utilizzati a rotazione, sotto la responsabilità dell'infermiere, al fine di renderli disponibili a più persone.


Initiated by:

Chimbote Project
Handmade paper in the Andes, Onlus
Como (Italia).
Go to the site



Via Cantonale 2 | Casella Postale 6023 | 6900 Lugano,Switzerland

© 2015 ToBe Foundation. All rights reserved