Geographical Location: Urban periphery of Nuevo Chimbote (Ancash) Peru. (for details, follow the link)



Papelera
Don Bosco


Identificare la necessità - Stato di avanzamento: Papelera Don Bosco (Don Bosco Cartiera) è il cardine della Onlus iniziativa benefica "Chimbote Project - Carta a mano nelle Ande", in Perù. Oggi, vanta prodotti di qualità di prima classe, un grado di eccellenza confermata dal suo essere assegnata e certificata all' ISO 9706 e ISO 11108. La sua produzione spazia dalla grafica al dominio delle arti visive. Carta prodotta da acquarello sta attirando molto interesse in Perù, terra di pittori. Una mostra di gruppo è stata organizzata dall'Istituto Italiano di Cultura, Lima. Onlus ha trovato una soluzione di alcune criticità dovuta alla capacità massima degli impianti. Una macchina di essiccazione è appena stata spedita per fare fogli di grande formato di carta, in due fasi del processo, ossia raffinazione e bollente cotone locale, e rimangono pericolosamente vicino al punto di saturazione. È essenziale affrontare questi problemi in modo efficace, per consentire agli artigiani di continuare il loro lavoro creativo.

 

Raffinatore: Il pezzo di base di attrezzature di ogni produzione della carta di fabbrica è il raffinatore. È uni macchinario utilizzato per estrarre la fibra vegetale (cotone, nel nostro caso) alla necessaria lunghezza corretta per essere trasformati in fogli. La cartiera è attrezzata con un raffinatore olandese, in grado di produrre circa 40 kg al giorno, e questa è l'uscita massima giornaliera dell' intera fabbrica. Ogni volta che deve essere spento per un guasto o per manutenzione di riparazione, la produzione si ferma. Questo tipo di macchina non è prodotto in serie, ma è su ordinazione in Italia.

 

Caldaia per il cotone: Papelera Don Bosco utilizza esclusivamente un tipo di materia prima, il cotone locale. Ciò deriva da una scelta deliberata di utilizzare solo le risorse locali, senza ricorrere a importazioni di cellulosa provenienti da Europa o negli Stati Uniti. E 'quello che si potrebbe chiamare una fabbrica a km zero, una caratteristica che è ecologicamente e didatticamente rilevante, anche se significa che le architravi di cotone (un sottoprodotto della sgranatura) devono essere lavati a mano. Pertanto una caldaia ad-hoc è stata costruita con una capacità massima di 40 kg al giorno, per abbinare il limite superiore del raffinatore. La caldaia è una macchina più semplice, che può essere fatta su ordine in Perù. A causa di un accumulo di vapore, la qualità del lavoro in officina possono soffrire; per questo motivo, servirebbe la costruzione di una piccola stanza, anche in via provvisoria, al di fuori del laboratorio.


Initiated by:

Chimbote Project
Handmade paper in the Andes, Onlus
Como (Italia).
Go to the site



Via Cantonale 2 | Casella Postale 6023 | 6900 Lugano,Switzerland

© 2015 ToBe Foundation. All rights reserved